La montagna che grida no all’ aborto

Questa immagine ha fatto il giro del mondo sui social nell’ultimo mese: è un omaggio alla donna che dà la vita, e grida forte “no all’aborto”.

Dubian Monsalve è lo scultore colombiano che ha voluto esprimere il suo “grazie alla vita”, perché la vita è preziosa dal concepimento alla sua fine.

Studente della scuola d’arte della facoltà di Architettura della Università Nazionale di Colombia, che ha sede a Medellin, Dubian Fernando ha realizzato l’opera in 15 giorni: armato di badili, vanghe, coltelli e scalpelli, ha “impresso” il suo concetto di diritto alla vita nella roccia, ben visibile lungo la strada che collega Medellin a Santo Domingo Savio, in Colombia.

Monsalve ha completato il suo lavoro nel 2012, ma solo di recente qualcuno l’ha fotografata e postata rendendola famosa. Secondo Teleantioquia Noticias, detta immagine ha ottenuto più di due milioni di “mi piace” su Facebook.

aborto_montagna incinta La scultura, intitolata “Montagna Incinta”, si trova in un luogo che di recente è diventato molto frequentato dai turisti che visitano la Colombia.

L’artista, che ha usato strumenti rudimentali per realizzare la sua opera, ha spiegato che in questo modo ha voluto lanciare un messaggio anche alla gente del suo paese, agli agricoltori. Un messaggio di amore per la terra, che non va abbandonata, come non vanno abbandonate le convinzioni, le tradizioni e la fede del popolo contadino della Colombia, che è un popolo cristiano e un popolo prolife.

 

 

fonte

Be the first to comment on "La montagna che grida no all’ aborto"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.