Da senza tetto a donna di successo: oggi Louise dona i suoi beni ai più bisognosi

Louise Gourley ha 50 anni, viene da Dundee e, anche se oggi è una donna realizzata e mamma di due bambini, la sua vita non è stata sempre facile. Ha vissuto la sua infanzia nell’Essex ed ha subito terribili abusi fisici ed emotivi. E’ proprio per questo che, dopo aver compiuto 18 anni, è andata via di casa, anche se questo ha significato non avere una fissa dimora per molto tempo.

Ha dormito a lungo per strada, nei boschi, in delle grotte, per poi passare ad una modesta roulotte una volta nati i suoi figli. E’ stato il desiderio di dare loro una vita migliore a spingerla a cercare un lavoro serio. Ha così completato la sua formazione e, servendosi di alcuni finanziamenti statali, ha aperto una sua clinica di fisioterapia. Lavorava sette giorni su sette per moltissime ore e, così facendo, è riuscita ad avere un incredibile successo. Presto, sono arrivate anche le soddisfazioni economiche. Louise ha infatti acquistato casa in una delle zone più lussuose di Dundee, ha viaggiato moltissimo ed ha preso una macchina costosa.

Nonostante ciò, l’anno scorso si è resa conto di non essere realmente felice e che quella vita la rendeva una persona vuota. Ha così deciso di vendere la sua grande casa e di utilizzare i ricavati per aiutare i senza tetto. Ora vive in una casa popolare, ma finalmente è soddisfatta. “Avevo moltissimi soldi, ma quel mondo era vuoto. Niente aveva significato per me”, ha spiegato Louise. Dopo aver rinunciato a tutti i suoi beni, si sente una persona migliore, ha dimostrato di non aver bisogno del denaro per compensare le sue mancanze.

 

 

  fonte

Be the first to comment on "Da senza tetto a donna di successo: oggi Louise dona i suoi beni ai più bisognosi"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.