Dopo due aborti spontanei interni, alla fine il mio angelo è arrivato

Voglio raccontare la mia storia per dare speranza a tutte le donne che come me hanno avuto diversi aborti. Non mi ricordo neanche più quanti anni fa… ero sposata e come tutte le coppie io e mio marito cercavamo un bambino.

 

Le famose due linee sul test arrivarono finalmente e potete immaginare la mia gioia.Iniziai subito i vari controlli, ma a cinque settimane il battito non c’era più. Avevo avuto un aborto spontaneo interno

 

Iniziò per me un periodo di depressione e il mio “caro” marito pensò bene di consolarsi con la mia “migliore” amica, così dopo qualche mese ci fu la separazione. Dopo un po’ di tempo conobbi il mio attuale compagno: un amore così forte che dopo alcuni mesi decidemmo di avere un figlio, ma anche lì, dopo sei settimane, ebbi un aborto interno spontaneo.

 

Nessuno sapeva dirmi il “perché” e in quel momento odiai tanto Dio. Io non riuscivo a capire perché mi avesse voluto far provare la gioia di scoprire di essere madre e poi me lo toglieva così.

 

Negli anni a seguire, tra vari e gravi problemi, l’idea di avere un figlio fu accantonata. Quando riuscimmo a uscire da quel mare in tempesta, ritornò la voglia di avere un figlio. Non arrivò subito e nel momento in cui ormai non ci pensavo più e avevo perso le speranze… ecco che una domenica pomeriggio dopo un ritardo nel ciclo le due linee!

 

Increduli e impauriti iniziammo l’iter di visite da un ginecologo bravissimo e dopo nove mesi di paura di perderlo e un taglio cesareo d’urgenza (giusto per non farmi mancare nulla) venne al mondo il mio piccolo angelo! Ce l’avevo fatta! Lui è la nostra gioia, il nostro mondo.

Ora ringrazio Dio di avere un figlio sano e bello.

 

di Iolanda

 

fonte

Be the first to comment on "Dopo due aborti spontanei interni, alla fine il mio angelo è arrivato"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.