«Troppe bollette, non riesco a pagarle più»: e si uccide.

«Troppe bollette, non riesco a pagarle più»: e si uccide.

Lei non ce l’ha fatta, troppi problemi, troppe bollette da pagare, troppi pagamenti, i soldi troppo pochi. Ha deciso di farla finita, a soli 36 anni, nella sua casa di Montesilvano a Pescara. Il fratello disperato ha dato l’allarme perché non la sentiva da qualche giorno, ma quando i carabinieri e i Vigili del Fuoco sono arrivati, non c’è stato più nulla da fare.

Il suo corpo esanime, per abuso di farmaci, è stato l’urlo di una disperazione che nel nostro paese è oramai all’ordine del giorno, persone che non arrivano più a fine mese, famiglie disperate che non riescono neanche a dare da mangiare ai propri figli, o a mantenere l’affitto e i consumi della propria casa….e la solitudine e l’abbandono fanno il resto.

 

B.N.

Be the first to comment on "«Troppe bollette, non riesco a pagarle più»: e si uccide."

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.