Violentata dallo zio resta incinta a 10 anni: la legge le nega l’aborto

Violentata dallo zio resta incinta a 10 anni:

Violentata dallo zio rimane incinta a soli 10 anni, ma per la legge non può abortire. Un tribunale indiano ha respinto la richiesta della piccola e della sua famiglia di poter abortire poiché il suo stato di gravidanza era ormai troppo avanzato.

Dopo aver iniziato ad avere problemi allo stomaco, la bimba ha rivelato alla madre di aver subito violenze dallo zio diversi mesi prima. Dopo numerose visite è emerso che era incinta, così la piccola, sostenuta dai suoi cari, ha chiesto di poter interrompere la gravidanza. Per quanto riporta Metro però la bimba risultava incinta di oltre 20 settimane, termine massimo per l’interruzione di gravidanza in India e che, nonostante la situazione e la giovane età, per legge non poteva essere praticato l’aborto. La famiglia stessa ha detto che si rivolgerà alla suprema corte.

In Punjab quasi tutti i medici sono favorevoli all’aborto per poter tutelare la salute psichica della piccola.

Be the first to comment on "Violentata dallo zio resta incinta a 10 anni: la legge le nega l’aborto"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.