Il Bambino-miracolo: accoltellato e sepolto vivo dalla madre!

Aidin

Arrivano buone notizie per questo piccolino che aveva sconvolto l’opinione pubblica nel mese di novembre.

È complicato riuscire a capire come la nascita di un figlio possa non essere motivo di gioia ed emozione estreme per i suoi genitori. Tuttavia questo mistero del rifiuto di un figlio si ripete continuamente nel mondo, spesso in modo terrificante.

È il caso del piccolo Aidin, che oggi ha 7 mesi e la cui storia straordinaria ha sconvolto di recente il mondo di Internet.

Il piccolo è nato in Thailandia e pochi giorni dopo la sua nascita è stato sepolto vivo dopo essere stato accoltellato ben 14 volte. Un gesto di crudeltà che supera tutti i limiti immaginabili del terrore.

Il bambino è stato, grazie a Dio, ritrovato vivo da Kachit Krongyut, un agricoltore che ha notato il suo piedino uscire da terra sotto un eucalipto. Kachit ha udito il pianto del piccolo e ha subito capito l’assurdità a cui stava assistendo infatti aveva appena ritrovato un bambino sepolto vivo.

“All’inizio ho pensato che qualcuno avesse seppellito un animale domestico ancora vivo, ma all’improvviso ho visto un piede. Ho cercato di controllarmi per chiedere aiuto, ma il bambino era stato sepolto con il visetto rivolto verso il basso. È stato tremendo”, ha dichiarato Kachit che ha scavato con le mani, il più velocemente possibile, per salvare l’improbabile sopravvissuto e portarlo all’ospedale più vicino.

I medici hanno fatto sapere che la pressione del terreno contro il fragile corpo del piccolo Aidin ha impedito che morisse dissanguato.

“Ancora qualche ora e non sarebbe sopravvissuto. Siamo molto felici che abbia trovato una famiglia amorevole. Farà del bene sulla terra, ne siamo certi”, ha detto l’agricoltore.

Ma chi è l’autore di un simile gesto?

Le tracce lasciate sul luogo del crimine hanno portato la Polizia a scoprire che l’artefice di questo terribile gesto è la madre di Aidin. La donna ha 42 anni, e in base alle valutazioni dei medici potrebbe addirittura aver abusato del bambino prima di provare a ucciderlo.

Secondo i difensori dell’aborto la donna lo ha fatto perché in Thailandia l’aborto è illegale.

 

 

 

 

Oggi il piccolino sta migliorando ed è in fase di guarigione, anche se il percorso non sarà per niente facile. Ciascuno di noi può supportarlo nella preghiera quotidiana con un’intenzione a lui dedicata.

 

Be the first to comment on "Il Bambino-miracolo: accoltellato e sepolto vivo dalla madre!"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.