Andrea nasce cianotico: i medici lo soccorrono con l’ossigeno, ma nel tubo scorreva protossido di azoto, un gas anestetizzante. Con conseguenze terribili sul suo corpicino

Andrea

Era nato cianotico e i dottori avevano deciso di soccorrerlo con l’ossigeno, purtroppo nel tubo scorreva gas anestetizzante.

AndreaIl bambino è nato il 28 ottobre del 2010 al Policlinico di Palermo, aveva un colorito bluastro. I medici avevano deciso di ossigenare il bambino ma non sapevano che nel tubo dell’impianto scorreva protossido di azoto, un gas anestetizzante che il neonato ha respirato per più di un minuto. Quando i medici si sono resi conto che il piccolo stava soffocando, l’hanno trasferito in terapia intensiva.  Ma purtroppo era troppo tardi. Oggi Andrea ha 7 anni e non può né camminare né parlare poichè ha riportato un’encefalopatia grave e una compromissione neuromotoria irreversibile. Ora il primo grado del processo per quanto gli è successo si è chiuso con tre condanne e una provvisionale di un milione e 400mila euro, immediatamente esecutiva. Il giudice Marcella Ferrara ha condannato a tre anni il proprietario della ditta (la “Sicilcryo srl”) Francesco Inguì e il direttore dei lavori Aldo La Rosa che hanno installato in modo sbagliato l’impianto dell’ossigeno al reparto di maternità.

I genitori del piccolo Andrea, Giovanni e Cecilia, hanno denunciato non solo il dramma del bambino che, a causa del terribile errore non potrà mai camminare o parlare ed è costretto a cure costanti, ma anche la lentezze della giustizia. Infatti, il processo è iniziato tre anni dopo l’accaduto nel marzo del 2013, ma, a maggio dell’anno scorso , era passato in mano a sette giudici diversi senza alcun risultato.  Il reato contestato è quello di lesioni colpose gravissime e si prescriverà a metà dell’anno prossimo, molto prima di quanto si possa giungere alla sentenza definitiva. In base a quando dichiarato dal sostituto procuratore Gianluca De Leo tutto è stato causato da un errore nella realizzazione dell’impianto per i gas medicali.

Be the first to comment on "Andrea nasce cianotico: i medici lo soccorrono con l’ossigeno, ma nel tubo scorreva protossido di azoto, un gas anestetizzante. Con conseguenze terribili sul suo corpicino"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.