”La sua pelle si staccava dal corpo”. A 17 mesi è stato portato d’urgenza in ospedale con ustioni di terzo grado. Un incidente atroce capitato in un modo assurdo per un’abitudine banalissima che hanno molte mamme

Jace Hillary

Jace HillaryJace Hillary aveva 17 mesi quando è stato protagonista di un orribile incidente: si è rovesciato addosso una tazza di tè bollente che gli ha causato ustioni gravissime. Il piccolo piangeva disperato per il dolore e la mamma Tanya, che assisteva alla terribile scena, ha levato immediatamente i vestiti dal corpo del figlio ma, nel farlo ha notato che anche la pelle stava venendo via. Il piccolo ha riportato ustioni di terzo grado ed è stato sottoposto a due trapianti di pelle per i quali è stato ricoverato per più di un mese. Oggi il piccolo ha 3 anni e la sua mamma, ancora traumatizzata dall’accaduto, ha deciso di parlare della sua storia per sensibilizzare tutte le mamme sui pericoli che possono accadere ogni giorno. Con i bambini bisogna sempre stare attenti ad ogni cosa.

“È assolutamente tremendo: ho ancora addosso quella sensazione di terrore che, per fortuna, non mi ha sovrastato. Quando Jace si è rovesciato il tè sul petto e ha iniziato a urlare, ho agito subito: gli ho tolto i vestiti perché sapevo che era la cosa giusta da fare. Solo che, insieme ai vestiti, veniva via anche la pelle. Stavo impazzendo. Ma cercavo di stare tranquilla per non spaventare ulteriormente mio figlio” ha dichiarato al Mirror. Tutto è accaduto per un’abitudine comune che in molte hanno: Tanya era tornata dal lavoro e aveva acceso il bollitore per farsi un tè verde depurativo. “Mio figlio era in cucina con me, seduto per terra, ho distolto un attimo lo sguardo e lui aveva urtato con una scopa il manico della tazza che era sulla mensola”. 

Quindi, il bimbo non era vicino al bollitore, al contrario era lontano. Ma il destino è stato crudele e quel tè gli si è Jace Hillaryversato addosso causandogli gravi ustioni. “Ho chiamato subito il 999, ma ero terrorizzata: mio marito era in Scozia per lavoro e io non sapevo come gestire la situazione e l’ansia. È stata la piccola Alyssa, 5 anni, la sorellina di Jace, a gestire la chiamata con il 999.” La bambina ha eseguito tutte le istruzioni che le avevano dato per telefono poi, quando sono giunti i soccorsi, ha aperto loro la porta di casa. In seguito il bambino è stato ricoverato e ha passato un mese in ospedale dove, grazie all’associazione Tha Grafters Club, che aiuta i bambini ustionati e le loro famiglie, ha trascorso giorni sereni nonostante l’atroce dolore. Adesso Jace sta meglio e secondo i medici le cicatrici andranno via fino a non vedersi più. Speriamo solo che questa storia sia una  lezione per tutti.

Be the first to comment on "”La sua pelle si staccava dal corpo”. A 17 mesi è stato portato d’urgenza in ospedale con ustioni di terzo grado. Un incidente atroce capitato in un modo assurdo per un’abitudine banalissima che hanno molte mamme"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.