La bimba è malata, i genitori decidono di non curarla e la lasciano morire: “Dio non sbaglia mai”

Rachel Joy Piland e Joshua Barry Piland

La coppia ha rifiutato di sottoporre la loro neonata alle necessarie cure. La piccola, morta dopo giorni di agonia, stando l’autopsia avrebbe potuto salvarsi se curata in tempo. Ora i due rischiano 15 anni di carcere per omicidio.

Una storia controversa. Tra religione e follia. A Lansing, in Michigan, una donna e un uomo sono stati accusati di omicidio poiché hanno rifiutato di sottoporre  la figlia alle cure che la neonata necessitava, lasciandola morire. I due, Rachel Joy Piland e Joshua Barry Piland – rispettivamente di 30 e 36 anni – erano diventati genitori il passato 6 febbraio. La donna aveva deciso di partorire in casa, ma dopo qualche ora dal parto la piccola iniziò a manifestare alcuni malesseri. La levatrice accortasi dei problemi della piccola informò i genitori, consigliando loro di portarla da un medico. Alla neonata vennero diagnosticati dei problemi di ittero e i medici cercarono di convincere i genitori a sottoporla a delle cure e degli accertamenti, che sono stati prontamente rifiutati dalla coppia per motivi religiosi. Infatti, i genitori alla richiesta dei medici dichiararono di non poter sottoporre la bimba alle necessarie cure perché “Dio non commette errori, sarà quello che dovrà essere”. Così, con il passare del tempo, la bambina si aggravò sempre di più, tanto da iniziare a vomitare sangue.

Rachel Joy Piland e Joshua Barry PilandNonostante i problemi stessero diventando sempre più ingenti, la coppia rimase ferma sulla sua decisione, opponendosi a qualsiasi trattamento medico ed evitando di portare la bambina in ospedale. Dopo giorni di terribile agonia la piccola è morta ma, malgrado tutto, i genitori anche in quel momento evitarono di parlare del decesso della neonata, si chiusero in preghiera e non portarono la piccola ne in ospedale ne avvertirono la polizia. Si è saputo della morte della piccola solo quando gli agenti, allertati dal fratello della levatrice, hanno fatto irruzione in casa trovando il corpo senza vita della neonata. L’autopsia ha confermato che la morte poteva essere evitata se fosse stata curata come detto dai medici. Per questo motivo i genitori sono stati arrestati e finiti in carcere, rischiano una condanna fino a 15 anni di reclusione per omicidio.

Be the first to comment on "La bimba è malata, i genitori decidono di non curarla e la lasciano morire: “Dio non sbaglia mai”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.