“Sono disperata. Non ho neanche un soldo per mangiare”

Chiara Insidioso Monda

Chiara Insidioso Monda Un atto disumano, una famiglia distrutta, tante vite cambiate per sempre. Non se la passa bene la famiglia di Chiara Insidioso Monda,  la ragazza ridotta ad uno stato di invalidità permanente a causa della violenza dell’ex fidanzato.

Era il 3 febbraio 2014 quando Chiara Insidioso, allora 19enne, è stata brutalmente picchiata dal ragazzo con cui era andata a vivere poche settimane prima. La ragazza finisce in coma per quattro mesi, poi si risveglia. Ma lei, non è più la stessa, non è la 19enne innamorata della vita, che coltivava sogni e speranze, non è più stata la donna di prima. Chiara si è risvegliata diversa, in stato vegetativo, mentre il mondo sembrava crollarle addosso

La mamma di Chiara affida ai social network il suo dolore

Adesso mamma Danielle è preoccupata per il futuro, per il futuro di sua figlia, cosi affida il suo dolore ai social network:

Chiara Insidioso MondaSono disperata. Sono la mamma di Chiara Insidioso, ridotta ad un invalidità permanente dalla violenza del fidanzato. Chiara è ricoverata a Roma in un centro per lungo degenti gravi. Io sono accanto a lei tre giorni a settimana per assisterla. Non lavoro e non ho una casa. Da quando è accaduta la disgrazia tre anni fa le ho chiesto aiuto per avere un lavoro e una casa. Dopo due anni ho ottenuto, dai servizi sociali, un assegno di trecento euro al mese, che mi è stato sospeso dopo pochi mesi per mancanza di fondi. Ora non ho più soldi per mangiare e per viaggiare col treno per andare da Chiara. Sono veramente disperata. Chiedo un lavoro per vivere dignitosamente. Non chiedo l’elemosina!”

Qualche settimana fa, si era tornato a parlare del caso di Chiara Insidioso Monda. L’argomento è stato trattato da Le Iene, noto programma di Italia 1, che raccontava la drammatica situazione nella quale la giovane Chiara si trova. Una degenza forzata in una clinica della Capitale con le parole di Papà Maurizio e l’insicurezza sul futuro che verrà.

Be the first to comment on "“Sono disperata. Non ho neanche un soldo per mangiare”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.